Antimafia

Boccia, codice equipara imprenditori a delinquenti

Vincenzo Boccia
"In questo Paese ogni mattina si deve combattere con una cultura antindustriale e iperideologica che, pensando di far bene, fa in realta' molto male al Paese intero."

Santa Teresa di Gallura, 29 set. - "Con il nuovo codice antimafia si equipara l'attivita' degli imprenditori a quella dei delinquenti": e' molto netto Vincenzo Boccia, presidente della Confindustria, intervenendo alla convention Euromed del Gruppo Grimaldi in corso in Sardegna. "In questo Paese ogni mattina si deve combattere con una cultura antindustriale e iperideologica che, pensando di far bene, fa in realta' molto male al Paese intero. L'impostazione del nuovo codice e' un errore madornale che abbiamo denunciato a voce alta", continua Boccia, "e non da soli, anche Raffaele Cantone, anche Sabino Cassese sono andati su questa linea. A questo servono i corpi intermedi, a far sentire in frangenti del genere la voce degli interessi autentici del Paese".

Categoria:

Regione: