femminicidio

Omicidio Domusnovas: spinta giù dalle scale e “forse” finita a martellate

I militari giunti sul posto hanno trovato l'uomo che si aggirava in stato confusionale vicino al garage seminterrato dove è stato anche trovato il martello sporco di sangue.

Bernardino Asoni, secondo quanto accertato dai carabinieri del Ris, avrebbe prima spinto la moglie giù per le scale e poi l'avrebbe finita a colpi di martello in testa.

L'anziana agonizzante, è riuscita comunque a chiamare i parenti che hanno avvertito i carabinieri.

I militari giunti sul posto hanno trovato l'uomo che si aggirava in stato confusionale vicino al garage seminterrato dove è stato anche trovato il martello sporco di sangue.

L'omicidio è avvenuto al culmine di una lite tra la vittima e il marito in condizioni di salute mentale instabile.

La donna e i parenti lo avevano più volte invitato a farsi visitare da uno psichiatra ma l'uomo ha sempre reagito con violenti rifiuti.

Asoni, accompagnato in caserma, non ha risposto alle domande degli inquirenti ed è stato trasferito al carcere di Uta.

L'autopsia sul cadavere della donna, con evidenti segni di ferite, verrà effettuata nel policlinico di Monserrato.

Categoria: