Tragedia aerea

Ultraleggero si schianta in Gallura: due morti

Quello di oggi è il secondo incidente mortale con ultraleggeri avvenuto in Sardegna questo mese. Il 5 luglio scorso un aereo con due persone a bordo, un uomo e una donna, era precipitato in mare al largo di Portoscuso sulla costa sudoccidentale della Sardegna.

Olbia, 15 lug. - Due persone sono morte carbonizzate stamane in Gallura dopo che l'aereo ultraleggero su cui volavano e' precipitato e ha preso fuoco. L'incidente e' accaduto poco dopo le 12.30 a Trinità d'Agultu, il località Lu Colbu, vicino alla provinciale 90. Inutile l'intervento dell'elisoccorso, con a bordo personale del 118. Sul posto sta operando una squadra dei vigili del fuoco di Tempio Pausania.
 Quello di oggi è il secondo incidente mortale con ultraleggeri avvenuto in Sardegna questo mese. Il 5 luglio scorso un aereo con due persone a bordo, un uomo e una donna, era precipitato in mare al largo di Portoscuso sulla costa sudoccidentale della Sardegna.
Secondo le prime informazioni, le vittime sono un uomo e una donna residenti nella penisola, che sarebbero dovuti atterrare in un vicino campo di volo a Trinità d'Agultu. I familiari devono essere ancora avvertiti. Sull'incidente indagano gli agenti della polizia stradale di Sassari.
Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, intervenuti con una squadra del comando di Sassari e con l'elicottero dell'elisoccorso Drago 58, l'ultraleggero ha avuto problemi in volo e nella fase di atterraggio si è schiantato in un campo poco distante dalla pista di Trinità d'Agultu. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Tempio Pausania.

Categoria: