Progetto

Comune di Nuoro: Le mille case dai Mille colori. Costruiamo accoglienza

Percorso di sensibilizzazione e formazione all'accoglienza/accompagnamento di minori e famiglie in difficoltà.

Il 20 aprile 2017 alle 18:30, in via Brigata Sassari presso il Centro Polifunzionale di Nuoro, si terrà il primo incontro formativo per il progetto "Le mille case dai mille colori. Costruiamo accoglienza" a cura dell'assessorato ai servizi sociali del Comune di Nuoro. L'iniziativa nasce per creare un supporto alle famiglie con figli minori che vivono situazioni di difficoltà. L'obiettivo è quello di affiancare all'intervento dei servizi sociali altre forme di aiuto esterne che vadano a tutelare il minore facente parte del nucleo familiare in difficoltà. Tra le modalità di intervento possono essere comprese diverse forme di affido, oppure forme di supporto occasionali, o ancora sostegno alla famiglia in particolari momenti della giornata o per la realizzazione di particolari attività. Con questo progetto il Comune di Nuoro vuole creare una rete di aiuto di famiglie disponibili a vivere esperienze di supporto e solidarietà partecipata, proponendo loro un percorso che porti all'informazione e consapevolezza per poter diventare una famiglia accogliente per l'affido e il sostegno di bambine, ragazzi e famiglie in difficoltà. Al primo incontro del percorso di sensibilizzazione, aperto a tutti, seguiranno cinque incontri tematici per un massimo di dieci/cinque coppie, o single, che daranno l'adesione al progetto. Terminato il percorso i partecipanti potranno fare un breve approfondimento e orientamento con un operatore, verranno così inserite in una banca dati per il futuro impegno con abbinamento alla situazione di difficoltà per la quale è previsto il sostegno. Le famiglie accoglienti sono famiglie coniugate, in una coppia di fatto o single, che vogliono vivere un'esperienza di accoglienza e supporto, che vogliono mettere a disposizione il proprio tempo e la propria casa. Le famiglie con minori in difficoltà e che necessitano di aiuto sono quelle che si rivolgono ai servizi sociali, o che vengono loro segnalate, o per le quali è stato aperto un procedimento civile presso il Tribunale per i Minori. Il progetto segue la metodologia dell'affido partecipato, creando massimo coinvolgimento degli affidatari, della famiglia di origine, del minore e del servizio. Tutti i protagonisti partecipano alla creazione del progetto nel rispetto delle esigenze della situazione specifica.

di Martina Maini

Categoria:

Regione: