Sanità

Via libera al Turn Over

Con la delibera ora è consentito alle aziende ospedaliere in piena autonomia

Una delibera approvata oggi dalla Giunta Regionale su proposta dell'assessore alla Sanità Luigi Arru, ha abolito il blocco parziale che prevedeva gli avvicentamenti del personale delle aziende ospedaliere, ospedaliero universitarie e dell'Ats, dipendente o con altro tipo di contratto, che consentiva la sola copertura dei posti limitato e in rapporto alle specifiche discipline mediche.
Arru evidenzia che "per non pregiudicare i servizi essenziali e assicurare una maggiore rispondenza delle scelte organizzative agli obiettivi generali di tutela della salute, si rende necessario demandare alle Aziende del Servizio Sanitario Regionale le decisioni in materia di assunzioni. Per questo motivo – aggiunge l'esponente dell'esecutivo – è necessario modificare la delibera del primo settembre 2015 che aveva bloccato il turn over. Sebbene non si registrino complessivamente, nell'attuale contesto, gravi carenze di personale, esistono però attività, servizi o reparti in cui è necessario colmare vuoti e dare risposte in termini di migliore assistenza".

Con la delibera ora è consentito alle aziende ospedaliere in piena autonomia di poter scegliere personalmente i dipendenti , all'interno del tetto di spesa ripsettando i target di risparmio assegnati.
La novità è che viene a mancare la corrispondenza dei ruoli tra chi va in pensione e il nuovo assunto che prenderà con effetto immediato il ruolo per la quale viene inserito e non in sostituzione della precedente figura lavorativa.

di ANTONIO PILUDU